Turbine ORC per impianti a biomasse

Negli impianti a biomasse di piccola taglia, la tecnologia ORC diventa la scelta ideale grazie alla sua elevata efficienza, disponibilità e capacità di adattare il carico in base alla fornitura della biomassa disponibile. In aggiunta, l’eliminazione della turbina a vapore utilizzata negli impianti a biomassa tradizionali, porta una serie di vantaggi sia opetativi che manutentivi.

La soluzione di EXERGY per la generazione elettrica da biomasse è un modulo ORC con la Turbina Radiale Outflow abbinata alla caldaia alimentata da biomassa.

TRASFORMIAMO RIFIUTI IN ENERGIA PULITA

Il modulo ORC può essere utilizzato per produrre energia elettrica ed energia termica, quest'ultima utilizzata per la produzione combinata di calore ed elettricità in impianti di cogenerazione (CHP) con finalità quali:

cogenerazione per processi industriali
riscaldamento ad uso residenziale o cittadino
trigenerazione (produzione di calore e aria fredda per scopi di riscaldamento e condizionamento)

La biomassa, che alimenta una caldaia e viene sfruttata come carburante, include ad esempio scarti della lavorazione del legno, scarti dalla lavorazione delle olive, rifiuti organici e altre biomasse secondarie.

Perché installare un impianto ORC a biomassa?

Sorry, your ID is maybe not correct (If you did not place any ID that means auto-detect does not work.). And please make sure that your selected element is developed with Swiper.

Un impianto ORC per applicazione a biomasse offre diversi vantaggi:

Sorry, your ID is maybe not correct (If you did not place any ID that means auto-detect does not work.). And please make sure that your selected element is developed with Swiper.

Il ciclo orc dalla biomassa

La caldaia, attraverso il processo di combustione, converte la biomassa in calore che alimenta il modulo ORC. La fonte di calore esausta scalda il fluido intermedio all’interno dello scambiatore di calore. Il circuito che interfaccia ORC e caldaia trasferisce l’energia termica dalla caldaia all’evaporatore del modulo ORC. I fluidi intermedi normalmente utilizzati tra caldaia e ORC sono olio diatermico, acqua o vapore pressurizzati.

Il fluido intermedio trasferisce il calore al fluido organico nell’evaporatore dell’ORC, dove il fluido organico si trasforma in vapore. Il fluido in forma di vapore passa nella turbina e qui si espande facendo ruotare la turbina. Questa con la rotazione produce elettricità nel generatore.

This site is registered on wpml.org as a development site.